Sovraindebitamento – Piano del Consumatore: quale durata ?

Orientamento del Tribunale di COMO

Il piano del consumatore si fonda su una proposta dilazione del credito residuo ancora vantato dalla Banca  per l’acquisto di immobile destinato ad abitazione principale del debitore, con una rateazione di 20 anni, offrendo ai creditori il pagamento della complessiva somma di euro 125 mila, quale capitale residuo con tasso di interesse fisso del 2,30% annuo, e con una rata mensile costante d euro 650,27.

Si fronteggiano allo stato due contrapposti orientamenti  giurisprudenziali :  il primo che,  nell’ammettere procedure di sovraindebitamento di durata anche assai rilevante, non ha mancato di sottolineare la ratio della legge n. 3 del 27.1.2012, dando maggiore rilevanza al principio di effettività della tutela giurisdizionale dei diritti del consumatore sovraindebitato, mentre l’altro ha inteso individuare il limite di siffatta tutela nell’ancora più generale  principio della ragionevole durata delle procedure giudiziarie.

Il primo orientamento ha ritenuto di ammettere piani del consumatore con dilazioni lunghissime, anche di 20, 25 o 30 anni;  Il secondo orientamento ritiene possibile  un tempo massimo di ora 3, ora 5, ora 7 anni, prendendo a parametro di riferimento le indicazioni della Cassazione (Cass. Civ., Sez. VI, n. 8468/2012).

Ritiene tuttavia questo Giudice che non sia possibile optare per una aprioristica adesione all’uno od all’altro dei citati orientamenti, senza tenere in debita considerazione i caratteri peculiari e le specificità di ogni singola proposta di sovraindebitamento, atteso che, da un lato, proprio tale lettura è necessitata dalla stessa ratio della legge n. 3 del 27.1.2012, ispirata all’esigenza di matrice comunitaria di tutelare l’impresa e il consumatore attraverso strumenti di risoluzione della crisi o dello stato di sovraindebitamento, riconoscendo un’altra “chance”; e dall’altro solo tale lettura è  idonea a rendere realmente effettivo lo speciale strumento di tutela ideato dal legislatore.

Estratto da sentenza

Tribunale Ordinario di Como, Sez. I  N. RG.V.G. 180/2018

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close